Tre domande a… Paolo Arosio

Tre domande a… Paolo Arosio
Ingegnere, musicista, Ex-Presidente dell’Associazione, Vicepresidente Federex ed Ex-Alunno

Qual è stato il tuo percorso all’interno del Leone?

Non ho mai lasciato il Leone XIII. Dopo tredici anni tra i banchi sono rimasto per seguire i ragazzi liceali nei gruppi CVX di Milano e nelle vacanze di Caorle o Gressoney. Finito il periodo universitario, sono entrato nel Consiglio Ex-Alunni, che ho poi presieduto per tre anni. Da febbraio scorso sono Vicepresidente della Federazione Nazionale, in un periodo di grandi mutamenti strutturali ed organizzativi per le nostre scuole e la nostra vita da Ex-Alunni.

Qual è l’esperienza vissuta negli anni scolastici che ricordi con più affetto?

Credo che una chiave di volta nella vita mi sia stata consegnata da Padre Giancarlo Bagatti durante le “convivenze” liceali di Caorle: sì, avevano questo nome, non erano “campi estivi”! Era l’occasione per noi ragazzi di essere protagonisti di un’esperienza che ci vedeva organizzatori e fruitori, scoprendo forse un accenno di futuro, in cui siamo obbligati a porre regole, a vivere nelle regole ma, parimenti, abbiamo il dovere di essere sereni e divertirci. Sono convinto che la mia vita svoltò a 14 anni, in quella prima convivenza di Caorle, dandomi coscienza di me stesso. Padre Giancarlo coordinava, intervenendo solo quando necessario, e ci fece vivere un assaggio di quell’amore fraterno cui oggi ancora aneliamo. Non lo ringrazierò mai abbastanza per quelle esperienze.

Ingegnere e pianista; la formazione del Leone ha aiutato ad unire questi aspetti?

L’ingegneria è come la musica. Zero o uno, tasto bianco o tasto nero; non c’è via di mezzo. Regole, armonie, limiti predefiniti. Il dono straordinario della musica è che attraverso le regole di cui si serve, accende, in chi suona e in chi ascolta, l’emisfero cerebrale delle emozioni e della passione. Essere un leoniano vuol dire per me avere vissuto di regole e nelle regole, per generare emozioni di vita; così come lo è essere ingegnere e musicista.