Auguri di Buona Pasqua

Piazza San Pietro, domenica 5 aprile 2020

(torna a: Ex-News 01-2020)

Carissimi amici,
stiamo vivendo un momento difficile e angosciante, lontani fisicamente ma sempre vicini nel cuore e nell’affetto.

Come sapete il mio mandato è scaduto ma ovviamente gli ultimi accadimenti ci hanno costretto a rinviare l’assemblea della nostra Associazione che avrebbe eletto il mio successore.

Vi esprimo il mio più sincero augurio in occasione della prossima Santa Pasqua, una Pasqua che rimarrà indelebile nella nostra memoria, che celebreremo in casa, forse senza i nostri cari. Una Pasqua dove, seppur supportati dai mezzi tecnologici, non potremo partecipare fisicamente alla Santa Messa ed ai riti della settimana santa.

Mi hanno molto colpito le parole di Papa Francesco che voglio condividere con voi: “Il dramma che stiamo attraversando in questo tempo ci spinge a prendere sul serio quel che è serio, a non perderci in cose di poco conto; a riscoprire che la vita non serve se non si serve. Perché la vita si misura sull’amore. Allora, in questi giorni santi, a casa, stiamo davanti al Crocifisso – guardate, guardate il Crocifisso! -, misura dell’amore di Dio per noi. Davanti a Dio che ci serve fino a dare la vita, chiediamo, guardando il Crocifisso, la grazia di vivere per servire. Cerchiamo di contattare chi soffre, chi è solo e bisognoso. Non pensiamo solo a quello che ci manca, pensiamo al bene che possiamo fare” (cfr. Omelia 5/04/20).

L’immagine del Papa, solo, sotto la pioggia in una piazza San Pietro deserta, ai piedi del Crocifisso rimarrà nella storia.
Il Papa ha simbolicamente preso su di sé le sofferenze del mondo davanti alla croce, misura dell’amore di Dio per noi.
Restiamo uniti in questi giorni santi, uniti nella preghiera per essere forti domani, per ritrovare il senso di ciò che conta veramente.

Abbraccio ognuno di voi con affetto fraterno

Marco Anguissola di San Damiano
Presidente Associazione Ex-Alunni Istituto Leone XIII