L’operare per la giustizia

Cari Ex-Alunni,
lo statuto della nostra Associazione definisce in maniera molto chiara alcuni macro-obiettivi che il nostro operare si deve porre.

L’attenzione alla formazione permanente, che intendiamo come formazione professionale e personale dei nostri associati e dei nostri ragazzi; la collaborazione alle opere della Compagnia di Gesù, che intendiamo nel supporto alle attività del Leone XIII, in primis, e alle molteplici energie che i Gesuiti dispiegano sul nostro territorio; infine, l’agire nella società con spirito di servizio.
Ho quindi creduto opportuno raccontarvi, in questo primo numero dell’anno, le attività di volontariato che l’Associazione Ex-Alunni supporta.

Iniziamo con il Corpus Domini, di cui trovate approfondimenti nell’articolo “Tre domande a…” in ultima pagina (link all’articolo). Da metà 2014 raccogliamo, durante i nostri appuntamenti conviviali, offerte libere per l’attività della “Mensa della Carità”.
A febbraio 2015, in occasione della Giornata per la Vita, abbiamo supportato le attività del Centro Aiuto alla Vita della Mangiagalli con la vendita di primule durante le Sante Messe al Leone XIII. E’ un’attività che tanti anni fa mi fu “passata” da un Ex-Alunno più maturo e abbiamo creduto positivo,
da quest’anno, portarla anche all’interno del nostro Leone.
Continuiamo inoltre a collaborare con la Compagnia del Perù Onlus, cui è dedicato un box nelle pagine interne (link all’articolo).

Sono piccoli passi, mi rendo conto, ma sono effettuati nella direzione dell’operare per la giustizia. Non è un’opzione che personalmente e come associazione possiamo o meno prendere in considerazione.

“Operare per la giustizia, praticare la giustizia
è qualcosa che riguarda e impegna ogni persona, come l’essere cristiani;
è qualcosa di inseparabile dall’essere cristiano.”
Padre Arrupe

Padre Pedro Arrupe S.I., Superiore Generale della Compagnia di Gesù dal 1965 al 1981, ha dedicato tanta energia alle “Associazioni Antichi Alumni”. E ci ricorda questa tensione che ci deve caratterizzare, questo magis, che spinge a “desiderare e scegliere quello che più ci conduce al fine per il quale siamo stati creati” (EE, 23). Per noi come cristiani, per noi come Associazione.

Ad maiorem Dei gloriam!

Paolo Arosio
Presidente