Nuovo Leone/Secondaria di primo grado: Comunità e apertura

Da Tuttoleone 01-2022, il progetto Nuovo Leone visto dalla Secondaria di primo grado

Se c’è una cosa che ho imparato da quando insegno, è che la scuola non si ferma mai, ma è in continuo movimento, e la pandemia ne è stata una chiara dimostrazione. Ancora una volta, ci è stata data la possibilità di riprogettare la nostra scuola, tenendo a mente quanto di buono già esiste, e quanto si può rendere ancora migliore per i ragazzi, per le famiglie e per tutti noi che abitiamo la comunità del Leone XIII.

Comunità e apertura sono infatti le due parole chiave che hanno mosso la riflessione dei docenti della Scuola Secondaria di I Grado, sottolineando come questi specifici anni della vita dei ragazzi rappresentino un momento centrale nel loro percorso di crescita dove si intrecciano conoscenza, collaborazione e cura di sé e degli altri.

La scuola che immaginiamo per il domani è una scuola attenta ai bisogni dei ragazzi e delle famiglie; una scuola aperta al mondo ma anche al proprio territorio; una scuola attratta dalla modernità e che non ha timore di scommettere sulle innovazioni tecnologiche.

E allora eccoci qui a mettere nero su bianco tantissime idee e progetti: aule speciali di arte, scienze o informatica, che siano versatili e polifunzionali, con strumenti all’avanguardia e creativi; spazi esterni che permettano di fare non solo sport, ma che siano luoghi di aggregazione per trascorrere l’intervallo o per fare un’ora di lezione all’aria aperta; idee per un nuovo stile di arredamento che sia green e sostenibile, esattamente come noi insegniamo ai ragazzi. Proprio loro, in par ticolare alcuni studenti dell’ultimo anno, hanno avuto modo di far sentire la loro voce, dimostrandoci ancora una volta come sappiano mettersi in gioco e lavorare per un bene comune.

C’è ancora molto da pianificare, ma si sente già nell’aria il profumo di nuovo, di novità… work in progress!