14-18/08/2013 – Congresso Mondiale di Medellin

650 delegati rappresentanti le Federazioni e le Associazioni provenienti da 25 nazioni del mondo, 5 giornate di incontri e lavori di gruppo, 6 interessantissime conferenze tenute da personaggi di altissimo livello del mondo della cultura, dell’economia ,del sociale che hanno trattato dell’argomento base del Congresso “L’educazione dei Gesuiti e la responsabilità sociale, come possiamo servire meglio?“.

Questi i numeri che possono dare l’idea del meeting tenutosi nella città di Medellin dal 14 al 18 agosto di quest’anno.
La presenza del Padre Generale della Compagnia di Gesù, P. Nicolas S.J., ha immediatamente vivicizzato l’evento con una conferenza d’apertura dai toni piacevoli e nel contempo dotti; egli ha parlato di fratellanza, solidarietà e impegno personale e intellettuale che devono accompagnare l’ex alunno lungo tutto l’arco della propria esistenza.

Ha raccontato di quanto la propria esperienza di sacerdote e gesuita trascorsa per lo più in Paesi dell’estremo oriente gli sia servita per comprendere come i valori ed i principi del Cristianesimo siano comuni a molte culture estranee alla nostra ed ha citato in proposito tre principi appresi da un buddista, un’ebreo, un’africano: il primo gli ha trasmesso l’idea di fratellanza (all people is a chapell), il secondo, un uomo d’armi, la solidarietà (preferisco stare in prima linea con i miei soldati piuttosto che al sicuro nelle retrovie), il terzo l’idea dell’impegno personale (l’uomo deve essere come una giraffa; visione “alta” sul mondo, cuore forte e vivere “in gruppo” per difendersi e non sentirsi mai solo e abbandonato).

Ovviamente le mie poche parole non riusciranno mai a dare l’entusiasmo ed il conforto che P.Nicolas è riuscito a trasmettere da subito a tutti i delegati presenti.
Il ricordo più bello di tutto il Congresso è lo spirito d’amicizia che si è subito instaurato tra tutti i presenti e che ha superato le difficoltà derivanti dai differenti idiomi , culture, abitudini.

La Torre di Babele si è come d’incanto dissolta fin dal primo giorno ed è subentrata una sensazione di fratellanza universale dove ognuno di noi si è riconosciuto in quella comunanza di tratto derivante dalla educazione ricevuta frequentando i collegi dei Padri Gesuiti.

L’ultimo giorno si è votato per l’elezione del nuovo direttivo della Unione Mondiale Ex Alunni/e, quale Presidente per il prossimo quadriennio, è stato nominato il belga Alain Deneef ed abbiamo avuto la soddisfazione di veder eletta quale rappresentante europea la nostra Natalia Encolpio ex alunna del Collegio Massimo di Roma.

Infine è stata fissata la località del prossimo congresso mondiale che si terrà nel 2017 a Cleveland, Stati Uniti d’America.

Nota di redazione: rappresentavamo la Federazione Italiana il sottoscritto (maturità ’68) ed Edoardo Ghignone (maturità ’96).

Gianpaolo Marini
VicePresidente Associazione Ex-Alunni Istituto Leone XIII