21/08/2016 – Faith and Politics: una proposta dei gesuiti per i giovani europei

C‘è tempo fino al 1° luglio per iscriversi alla sesta sessione estiva di «Faith and Politics – The call to public life». Questa proposta dei gesuiti ai giovani di tutta Europa rappresenta un invito a riflettere sull’impegno come cristiani nella vita pubblica, ispirati dalla storia del nostro continente e guidati dalla spiritualità di Ignazio di Loyola. Un’iniziativa che assume ulteriori e più profondi significati alla luce della decisione del Regno Unito di uscire dall’Unione europea.
Il corso si svolge a Venezia, nella residenza universitaria dei gesuiti, dal pomeriggio del 21 agosto alla mattina del 28 agosto, ed è rivolto a giovani tra i 18 e i 30 anni. Ciascuno dei Paesi che aderiscono all’iniziativa ha diritto a un numero limitato di iscritti: per l’Italia ci sono ancora alcuni posti disponibili.
Il relatore principale del corso – che vede tra i promotori anche Aggiornamenti Sociali, in particolare il caporedattore Giuseppe Riggio – sarà Gregory Maniatis, esperto di migrazioni e consigliere di Peter Sutherland, Rappresentante speciale delle Nazioni unite per le migrazioni. Tra gli altri ospiti, Pierre Martinot-Lagarde, gesuita, rappresentante della Santa sede all’Organizzazione internazionale del lavoro, e persone impegnate nella politica locale e nella società civile europea (ad esempio un consigliere comunale di Manchester e la rappresentante di una ONG spagnola che lavora con persone vulnerabili).
Tutte le attività si svolgono in inglese. La quota complessiva è di 290 euro. Per ulteriori infohttp://faithandpolitics.eu/rivista@aggiornamentisociali.it)