Luciano Larivera S.I. nuovo Segretario per gli Affari Europei

Padre Luciano Larivera S.I., nostro Ex-Alunno, è stato nominato Segretario per gli Affari Europei per il JESC (Jesuit European Social Centre)

(fonte: sito jesc.eu e sito news.gesuiti.it)

Luciano Larivera SJ has been appointed the new Secretary for European Affairs at the Jesuit European Social Centre (JESC). He is succeeding Fr. Martin Maier whose election as new director of Adveniat by the German Catholic Bishop Conference has been announced last month. Fr. Larivera has a background working as journalist, covering news from international affairs to economy. Working as the new Secretary for European Affairs, Fr. Larivera hopes to work towards a bigger cooperation and integration within the European Union.

Padre Larivera si presenta:

Sono italiano, nato nel 1968 a Milano, ed entrambi i miei genitori erano emigrati dalla regione meridionale del Molise. Sono un ex studente sia dei gesuiti di Leone XIII che dell’Università Luigi Bocconi di Milano. Dopo l’anno del servizio militare obbligatorio, sono entrato nel noviziato gesuita nel 1993. Durante gli anni di formazione ho vissuto a Genova, Padova, Reggio Calabria, Napoli e infine a Roma, dove sono stato ordinato sacerdote nel 2004 e ho ottenuto la licenza in Teologia Morale presso la Pontificia Università Gregoriana.

Dal 2003 al 2015 ho vissuto e lavorato presso La Civiltà Cattolica, dove ho svolto il mio servizio giornalistico soprattutto su: notizie straniere, temi di politica ed economia internazionale, evoluzione del progetto dell’Unione Europea, dottrina sociale della Chiesa. Nel 2010 ho professato i miei ultimi voti, dopo la mia tertianship a Culver City (Los Angeles).

Da settembre 2015 ho vissuto e lavorato nella comunità gesuita di Trieste, oltre a vari compiti comunitari e parrocchiali, ho diretto il Centro Culturale Veritas dei Gesuiti, ospitando il padre generale, Arturo Sosa, per il 60° anniversario del centro nel 2018. Tra le attività culturali che ho promosso: la diffusione della Laudato si’ e l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile; conoscenza di altre religioni, in particolare dell’ebraismo, dell’Islam e del buddismo tibetano; incontri di spiritualità ignaziana e biblica; formazione all’etica giornalistica; l’insegnamento della lingua italiana per i richiedenti asilo; riflessione sullo sviluppo sostenibile del porto e della città di Trieste; infine, ho promosso iniziative per approfondire le dinamiche geopolitiche nel mondo e le implicazioni in Europa, Italia e Trieste.

I valori e le istituzioni dell’Unione europea, e le sue politiche, sono sempre stati oggetto di interesse e di speranza per me, e venendo al JESC, con la posizione di Segretario per gli Affari europei. Sono felice di condividere queste passioni e l’impegno con i gesuiti e i laici che vi lavorano e con le persone con cui collaboreremo alla rete.