Un anno senza Padre Ceroni

Il 10 novembre 2020 ci lasciava Padre Uberto Ceroni

In questi stessi giorni dell’anno scorso, in un periodo molto triste per la scomparsa di tanti altri suoi Confratelli, cari alla nostra memoria, ci lasciava Padre Ceroni.

Per noi Ex-Alunni ed Ex-Alunne del Leone XIII questa circostanza ha significato la perdita del nostro padre spirituale e di una guida sicura nel nostro procedere quotidiano ed in prospettiva.

Ma la figura di Padre Ceroni ha rappresentato anche un punto di riferimento fondamentale per un folto numero e di persone e di famiglie di ogni parte d’Italia, che hanno contato sulla sua presenza ed assistenza nei momenti topici della propria vita, tanto gioiosi quanto tristi.
Quando se ne sentiva il bisogno, lui era lì, vicino e disponibile a raccogliere le nostre confidenze, trovando il senso cristiano ed ultimo, anche quando da soli non ne saremmo stati capaci.

Nutro peraltro troppo rispetto per tutti coloro che, persone e famiglie, hanno potuto godere della vicinanza spirituale, dell’appoggio e della guida di Padre Ceroni, Ceroni o anche Uberto – a seconda dei rapporti interpersonali – per entrare nei sentimenti e nei ricordi di ognuno, personalissimi ed intangibili.

Mi limiterò dunque a ricordarne la figura con un libro che Padre Ceroni amava molto, “Uomini (e donne) per gli altri” che, pubblicato negli anni ‘70 , contiene sintesi dei pensieri e degli interventi di p. Pedro Arrupe S.J., allora Padre Superiore Generale dei Gesuiti – primo di origine basca ad essere eletto alla carica dopo Sant’Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia – e che ha sempre mostrato apprezzamento per l’opera svolta da Padre Ceroni nella “formazione permanente”di coloro che hanno studiato nei Collegi.

Ad Maiorem Dei Gloriam

Ettore Moretti
Presidente Associazione Ex-Alunni/e Istituto Leone XIII