Emergenza Profughi Ucraini

Da Ex-News 01-2022, inserto di Tuttoleone, pubblichiamo un estratto della lettera e degli aggiornamenti inviati da Padre Massimo Nevola S.I. insieme all’appello a sostenere le attività di Sighet, in Romania, al confine con l’Ucraina.

Carissimi amici,
sono davanti ai nostri occhi le scene raccapriccianti della guerra in atto in Ucraina.

Ogni guerra costituisce un fallimento del nostro essere uomini, ogni guerra – come dice la S. Scrittura – alla sua radice ha due demoni: la volontà di dominio e il dio danaro. E la pace è garantita da due angeli: la giustizia e la misericordia.

Sono oltre 30.000 i profughi che dall’Ucraina sono transitati in occidente attraverso il varco di frontiera di Sighet, città romena della Transilvania, nella quale l’Associazione italo-romena “il Quadrifoglio”, fondata dai gesuiti italiani Massimo Nevola e Vitangelo Denora, ha accolto oltre 50 minori rumeni con gravi realtà familiari.

Attraverso quest’associazione sono stati accolti in questi giorni oltre un centinaio di profughi dall’Ucraina, mettendo a disposizione la prima delle tre strutture delle casefamiglia.

Le autorità comunali di Sighet si avvalgono del servizio di associazioni di volontariato quali la Croce Rossa, l’Unicef e tante altre. All’Associazione “il Quadrifoglio” si è unito il JRS (Jesuit Refugee Service) per garantire maggiore stabilità nel servizio di accoglienza e anche di accompagnamento dei profughi in altre aree della Romania o in altri Paesi europei.

L’associazione “il Quadrifoglio” di Sighet vuole mantenere alta l’attenzione per il servizio ai rifugiati e, insieme alle offerte in danaro, chiede che si organizzino anche raccolte di alimenti e di medicinali, a sostegno sia dei punti di accoglienza in Romania, sia della gente più povera, portando le derrate nei villaggi Ucraini non lontano dalla frontiera.

Offerte economiche – anche per detrazione fiscale
IBAN: IT41T0501803200000011410750
BIC SWIFT: CCRTIT2T84A
Intestato a “Progetto Quadrifoglio Onlus”
Causale: Emergenza Rifugiati Sighet

Disponibilità all’accoglienza
Segreteria Nazionale CVX, all’attenzione della signora Cinzia Lo Cicero: cvxit@gesuiti.it

Ulteriori informazioni per accoglienza e invio di viveri e/o medicinali: Laura Tomasini: ltomasini@mclink.it

Grazie ancora per tutto ciò che farete
p. Massimo Nevola S.I.
Assistente Nazionale CVX Italia