“Gesuiti e giovani” insieme anche su Instagram

(fonte: sito news.gesuiti.it)

I Gesuiti e i giovani, un cammino condiviso, via social, per i tanti giovani che abitano le opere della Compagnia ma anche per quanti ancora non conoscono le iniziative in campo.

L’urgenza e opportunità, è stata percepita in particolare durante il lockdown, tempo di iperesposizione ai social per tanti ragazzi, costretti a limitare le loro relazioni in presenza.

Un incontro on line questa estate tra alcuni gesuiti impegnati nelle realtà giovanili e l’ufficio comunicazione EUM è stata occasione di condivisione e riflessione sulle domande profonde, bisogni e desideri oggi dei ragazzi.

A condividerle p. Beppe Lavelli, referente delle iniziative promosse a Villapizzone e Selva di Val Gardena, p. Andrea Picciau, responsabile nazionale del MEG e coordinatore del sito gesuiti e giovani e p. Marco Piaia, impegnato nel servizio con i giovani e presente in modo attivo sui social.

Dallo scambio è nato il nucleo di un primo piano editoriale:

  • una breve meditazione per alzare lo sguardo dei ragazzi ogni lunedì mattina “il buongiorno di p. Beppe”, voce nota a migliaia di ragazzi incontrati nelle proposte estive ed invernali di Selva
  • una rubrica settimanale “we care” che aiuti a leggere l’attualità
  • la presentazione delle diverse proposte dei gesuiti offerte in presenza o online
  • una breve introduzione alle realtà ignaziane per giovani presenti nella EUM.

Primi passi, al momento sostenibili, che si avvalgono della collaborazione di un grafico e di una redattrice. Molte altre le idee in cantiere che vanno dal dare voce ai giovani perché raccontino il cammino fatto e le loro scoperte ai coetanei, all’anno ignaziano declinato per loro.

Un cammino condiviso, che parte dall’ascolto per far sperimentare il gusto della vita, aprirli alla speranza, renderli responsabili e capaci di affrontare le difficoltà, anche attraverso la rete.